Dal momento in cui il bambino passa nella posizione di equilibrio verticale, nuovi schemi corporei e quindi equilibri entrano in gioco .

L' assetto posturale può così essere messo in crisi dalla presenza di tensioni muscolo - articolari sulle quali l'osteopatia può agire come un valido aiuto .

Spesso si notano atteggiamenti di intra o extra rotazione degli arti evidenziati dall'appoggio del piede che altro non sono che tensioni provenienti da disequilibri del bacino . L'età pre - scolare rappresenta la ricerca di un nuovo equilibrio nella stabilizzazione della posizione eretta e nell'acquisizione di nuovi schemi motori come la camminata e la corsa che possono necessitare di un aiuto da parte della terapia osteopatica .

L'età scolare si traduce come un deciso ed importante carico non solo emotivo ma anche posturale...zaini e posizioni nello studio non troppo corrette possono diventare importanti , il sistema scheletrico comincia ad avere un aspetto più maturo e compaiono le prime alterazioni funzionali in particolare  alla schiena ( atteggiamenti scoliotici, cifosi o in lordosi ) o atteggiamenti in valgismo del piede . 

 

L'osteopatia è un valido supporto .